Contribuenti.it

Lo Sportello del Contribuente ®

NEWS BUSTER
UNA RACCOLTA DI NOTIZIE UTILI PER IL CONTRIBUENTE

09/08/2019

COMUNICATO STAMPA 9.8.2019. FISCO, CONTRIBUENTI.IT: ITALIANI STRESSATI E TARTASSATI.

ROMA – Tosse, dolori muscolari, mal di testa, intestino irritabile: problemi di stomaco? Purtroppo no, si tratta di quello che è stato definito dal sociologi del Centro Studi e Ricerche Sociologiche “Antonella Di Benedetto” di KRLS Network of Business Ethics lo “stress da fisco” ovvero la somatizzazione dell’ansia che si genera nei cittadini prima di partire per le vacanze estive.
La pioggia di contatti pervenuti a “Lo Sportello del Contribuente” durante la prima settimana di agosto è un significativo “sintomo esterno” di questo male: si parla di un numero totale di 105.692 contatti sul web ricevuti da “Lo Sportello del Contribuente”, in testa alla classifica i contribuenti residenti in Campania, con 13.136 richieste, seguono i cittadini e le PMI dell'Emilia Romagna con 12.898, e del Lazio con 11.329. Anche dalla Sicilia sono arrivate 11.342 richieste di assistenza, così come da Lombardia (10.606), Toscana (9.755), Veneto (9.687), Piemonte (9.350), Liguria (8.669) e Trentino Alto Adige (8.671). Chiudono la classifica la Valle d'Aosta con 4.366 richieste, l'Abruzzo con 3.333 ed il Molise con 2.454.
La struttura, dedicata al “pronto intervento” per le consulenze immediate è composta da un Team di esperti composti principalmente da avvocati, dottori commercialisti e sociologi d’impresa in grado di dare assistenza ed informazione ai contribuenti “stressati dal fisco”
I dati forniti da “Lo Sportello del Contribuente” rivelano che 8 contribuenti su 10 temono una verifica fiscale durante il mese di agosto quando i professionisti sono in ferie , 7 su 10 di non poter pagare le rate esattoriali, 6 su 10 temono di perdere la loro casa e 5 su 10 sognano di trasferirsi negli Stati Uniti dove si pensa al fisco una volta l’anno.
Per arginare tale psicosi, Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani ha sottoscritto un protocollo d’intesa con KRLS Network of Business Ethics che consente a tutti i contribuenti di essere informati tempestivamente dei motivi che hanno giustificato la verifica tributaria, di essere assistiti da un professionista abilitato alla difesa tributaria e di garantire che la stessa sia svolta presso lo studio di quest’ultimo anziche’ nel luogo dove si esercita l’attività, così come previsto dall’art. 12 dello Statuto dei diritti del contribuente e chiede al governo di sospendere tutte le verifiche fiscali durante il mese di agosto, se non motivate dall’ urgenza.

L’ufficio stampa

FONTE: Contribuenti.it

CHIUDI LA PAGINA STAMPA LA NOTIZIA